Cronaca

Cava, Bastolla su contributi alloggiativi: “C’è l’intesa per sbloccare i fondi”

CAVA DE’ TIRRENI. Contributi alloggiativi non erogati da tre anni, arrivano le precisazioni dalla Regione: il comune metelliano risulta in debito per una serie di servizi e quindi l’ente comunale dovrà risolvere la situazione pregressa prima di poter veder pervenire i contributi degli anni precedenti.

Infatti, l’assessore alle Politiche sociali Enrico Bastolla sul quotidiano “La Città” ha spiegato che un accordo con la regione è stato raggiunto e che entro una settimana si dovrebbero sbloccare le pratiche per l’erogazione dei contributi alloggiativi.

Per gli anni 2016/17 i contributi non sono stati finanziati.

La regione Campania, dopo diverse sollecitazioni, ha comunicato che l’erogazione dei finanziamenti è stata sospesa per causa di una vertenza con la Gori relativa al mancato versamento della quota di depurazione incorporata del contributo che incassava il comune per il servizio acquedotto, oggi gestita dall’Ausino.

In breve il comune risulta essere debitore nei confronti della Regione per i vecchi servizi idrici impiegati, proprio per questo motivi l’Ente regionale non ha erogato i finanziamenti per i canoni alloggiativi.

Per quanto spiegato dal consigliere di minoranza Vincenzo Lamberti «i contributi sono una misura di aiuto e sostegno delle famiglie in difficoltà è proprio loro si va a penalizzare? E’ una azione scorretta – ha continuato il consigliere Lamberti – proposta dalla Regione che si deve recuperare dalle somme ma non a discapito di quei fondi.

Ci auguriamo che la situazione si sblocchi quanto prima».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button