Cilento, sindaco-sceriffo: «Via gli ambulanti dalle spiagge». Sequestri e denunce

Il sindaco ha annunciato che quest’anno lungo il litorale di Palinuro la tolleranza verso i venditori ambulanti sarà pari a zero

CENTOLA. Le automobili della polizia locale hanno richiamato la curiosità dei turisti ieri mattina sulle spiagge di Palinuro, nel comune di Centola, quando sono entrate in azione per portare a termine un’operazione anti-abusivismo. A pochi passi da uno dei mari più belli del Sud Italia, il sindaco, Carmelo Stanziola, ha ordinato lo sgombero e il blitz.

L’operazione è scattata quasi di soppiatto. Gli agenti hanno intercettato decine di ambulanti, li hanno fermati e controllati. Alla fine il bilancio è di due extracomunitari denunciati e centinaia di oggetti sequestrati. Nel deposito della polizia locale sono infatti custoditi capi di abbigliamento, occhiali contraffatti, giocattoli, bracciali e collane.

Il sindaco ha annunciato che quest’anno lungo il litorale di Palinuro la tolleranza verso i venditori ambulanti sarà pari a zero. «Ma perchè noi dobbiamo pagare le tasse e avere un negozio con permesso regolare e dipendenti mentre loro possono fare tutto quello che gli pare? – Tuonano i commercianti del posto – non ci sembra giusto, non siamo razzisti ma il trattamento deve essere uguale per ogni cittadino».

TAG