Cronaca

Coronavirus, oltre 500 contagi nel Salernitano: 48 decessi totali

Coronavirus, registrati oltre 500 contagi nel Salernitano, con 48 decessi finora. È ancora presto per parlare di curva dei contagi in discesa. I numeri, infatti, risentono anche del numero di tamponi processati e anche la brusca frenata registrata nella conta dei nuovi casi giornalieri, a partire dagli inizi del mese di aprile, ne è influenzata.

Coronavirus, il bilancio nel Salernitano

Sono 19 i tamponi risultati positivi ieri sui 414 trattati al Ruggi e ad Eboli. Di questi 3 a Cava de’ Tirreni, 2 a Nocera Inferiore e uno ciascuno ad Angri e Pontecagnano. Ancora contagi tra il personale sanitario, con i casi agli ospedali di Mercato San Severino e all’Umberto I.

I numeri

Su 499 casi analizzati, il grafico sui nuovi casi giornalieri mostra un andamento costante negli ultimi giorni, con numeri che oscillano tra i 23 contagi del 20 marzo e i 21 di mercoledì scorso. Nel mezzo, però, si evidenziano anche i picchi di 39 casi il 25 marzo e 42 il 28 marzo.

Le misure di contenimento stanno producendo gli effetti auspicati, così come le contromisure adottate dal sistema ospedaliero salernitano nell’affrontare l’emergenza. Passando al setaccio i numeri del report emerge che il 41 per cento dei pazienti (206 casi) è asintomatico, il 29 per cento (114) ha sintomi lievi ed è in isolamento domiciliare (144 casi), il 17 per cento (83) è ricoverato in reparto, il 2 per cento in terapia intensiva (11 casi).

I guariti e i decessi

I guariti sono 20 e rappresentano il 4 per cento della platea, mentre i deceduti sono 35, pari al 7 per cento. Il numero, però, non tiene conto dei decessi registratisi al Cotugno di Napoli, che portano la conta complessiva a 48, a cui vanno aggiunti i 3 salernitani morti fuori provincia. Di questi, il 34 per cento è nella fascia che va dai 70 agli 80 anni (12 casi), il 31 per cento tra i 80 e i 90 anni, il 14 per cento tra i 50 e i 60 anni (5 casi), il 9 per cento sia nella fascia 60/70 anni e 50/60; il 6%, con due casi, per i 40/50enni. Un solo decesso tra i 30/40enni. L’età media è di 71 anni, con il 76 per cento rappresentato dai maschi e 24 per cento di donne.

Articoli correlati

Back to top button