Cronaca

Blitz dei Nas, negli ospedali mancano mascherine e camici: “Inaccettabile, De Luca eviti proclami”

Controlli per il coronavirus Salerno e provincia. I quotidiani locali hanno riportato la notizia del blitz dei Nas al “Ruggi d’Aragona” di Salerno e all’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. L’obiettivo era quello di verificare se il personale avesse i DPI necessari.

Coronavirus a Salerno, i controlli dei Nas

Dal controllo sono emerse importanti carenze: a Nocera mancano le mascherine, ma anche i camici e l’occorrente per la protezione del personale; a Salerno in un reparto manca anche il personale per fronteggiare l’eventuale emergenza.

Una notizia che irrita e che preoccupa notevolmente – commenta Nicholas Esposito, coordinatore provinciale Lega Salvini Premier – il governo ci aveva rassicurato che saremmo stati pronti, a chiacchiere. Evidentemente. Dobbiamo mettere i nostri ospedali nelle condizioni di lavorare in tutta sicurezza, tutelando la loro salute e quelli dei pazienti”.

Le carenze

“Si parla di trenta mascherine in pediatria, insufficienti anche in normali condizioni operative. Il presidente De Luca la smetta di fare conferenze stampe, proclami e battute inutili e prenda coscienza della realtà dei nostri ospedali.


coronavirus-salerno-controlli-nas-mancano-mascherine-camici


Abbiamo medici e professionisti di grandi capacità e competenze ma devono essere messi nelle condizioni di lavorare al meglio. Nessun allarmismo, certo ma a volte basterebbe un po’ di buon senso e anticipare i problemi”.

Articoli correlati

Back to top button