Salernitana

L’Espresso, il gruppo Gedi accetta l’offerta di Bfc Media per la vendita

Danilo Iervolino, il patron della Salernitana acquista l'Espresso | È arrivata la conferma ufficiale anche da parte di Bfc Media

Danilo Iervolino acquista l’Espresso. Attraverso una nota, il Gruppo Gedi comunica di “aver ricevuto e accettato una proposta dalla società L’Espresso Media srl per l’acquisto da parte di quest’ultima dei rami d’azienda relativi al settimanale L’Espresso e alle Guide de L’Espresso. Sotto la nuova proprietà, che fa capo a Bfc Media, un gruppo editoriale solido, che ha valorizzato economicamente la testata e che sta puntando sullo sviluppo di riviste periodiche, il settimanale L’Espresso potrà trovare maggiore allineamento nella strategia aziendale, rispetto alla direzione evolutiva che il Gruppo Gedi ha intrapreso e sta perseguendo da anni, centrata sull’informazione in real time per il grande pubblico e sullo sviluppo di contenuti digitali e multimediali per i quotidiani e le radio. Per accompagnare la fase di transizione, in base alle intese raggiunte, il settimanale resterà abbinato all’edizione domenicale del quotidiano La Repubblica”.

Salernitana, Danilo Iervolino acquista l’Espresso

Dopo giorni in cui le voci di vendita si erano rincorse fino alle dimissioni del direttore del settimanale Marco Damilano, è arrivata la conferma ufficiale anche da parte di Bfc Media, il cui cda ha preso atto delle lettera di intenti siglata oggi fra Bfc e Idi da una parte, e Gedi Periodici e Servizi Spa e Gedi News Network dall’altra, per l’acquisizione dei rami d’azienda relativi alle attività editoriali del periodico L’Espresso e della testata Le Guide de l’Espresso.

Chi è Danilo Iervolino

A trentotto anni è diventato il più giovane europeo al vertice di un’università. Ma a lui piace precisare che Unipegaso, ateneo online con quasi 60 sedi in tutt’Italia, istituito nel 2006, l’aveva progettata già nel 2004, quando di anni ne aveva ventisei. L’idea gli venne dopo un lungo soggiorno in America, durante il quale ebbe modo di approfondire il modello della formazione telematica, delle piattaforme tecnologiche, della rete distributiva.

Già quindici anni fa, infatti, negli Stati Uniti i modelli di formazione online stavano assumendo una rilevanza crescente. Tornato in Italia, mise a punto il progetto che poi avrebbe portato alla nascita dell’Università Telematica Pegaso, accreditata dal ministero nel 2006. Nemici da abbattere: l’immobilismo in tutte le sue forme e ogni forma di resistenza alla tecnologia, soprattutto se applicata al web. “Il sapere – dice – deve arrivare a tutti e la formazione online attraversa trasversalmente ogni tipo di barriera, di luogo e di tempo”. Oggi Pegaso è la prima università telematica in Italia, con 10 corsi di laurea, circa 60 sedi d’esame in tutt’Italia, oltre 200 corsi tra master e perfezionamenti, 30mila studenti.


salernitana-danilo-iervolino-chi-e-patrimonio-eredita-lavoro
Danilo Iervolino

Ideatore di un nuovo metodo di formazione basato sulla coniugazione tra apprendimento formale e informale, Danilo Iervolino, partendo dal principio etico e democratico del sapere come risorsa fondamentale per tutti e di tutti, è riuscito a plasmare la sua Pegaso facendone un ateneo capace di dialogare con tutte le principali forze produttive del Paese, di cui cura la formazione mediante master e corsi di aggiornamento.

Come presidente di università, ha ricoperto diversi incarichi istituzionali: è nel comitato direttivo dell’Aprom, Associazione per il progresso del Mezzogiorno; è tra i soci fondatori di Certipass, l’unico ente erogatore dei programmi internazionali di certificazione delle competenze digitali Eipass, distribuite sul territorio comunitario; è consigliere di Svimez; è componente della giunta di Confindustria Campania.

È, inoltre, presidente di Unimercatorum, l’Università telematica delle Camere di Commercio, con cui ha realizzato la prima partnership pubblico-privato nell’ambito della formazione accademica, con l’obiettivo di trasformarla nella prima Start Up University italiana. La sua nuova sfida è, infatti, la “Start up academy-Lab46”, rivolta alle persone di talento selezionate col numero chiuso e integrata ad un incubatore delle imprese innovative.

 

salernitana-danilo-iervolino-chi-e-patrimonio-eredita-lavoro
Danilo Iervolino

Quanto è costata la Salernitana a Danilo Iervolino

Non ci sono ancora dettagli ufficiali sull’offerta con cui Danilo Iervolino ha acquistato la Salernitana. Le indiscrezioni delle scorse ore raccontano di una proposta da 10 milioni di euro che ha permesso all’imprenditore partenopeo di assicurarsi le quote del club granata.

Non solo la Salernitana: Iervolino assume il controllo di Bfc Media

Come spiega PrimaOnline, il 30 dicembre è stato perfezionato l’accordo quadro per un’Opa obbligata che porta Danilo Iervolino, attraverso Idi Srl, a detenere il 51% di Bfc Media che fa capo a J.D. Farrods Group Luxembourg di Denis Masetti.

Bfc Media è un gruppo attivo nell’informazione specializzato soprattutto nel personal business e prodotti finanziaria attraverso le testate Forbes Italia, Bluerating, Robb Report, Private, Ite, Assett Class, Cosmo, Equos, Bike e Trutto&Turf.

Articoli correlati

Back to top button