Punta Campanella, avvistato un rarissimo esemplare di “Diavolo di Mare”

diavolo-mare-capodoglio-delfini-capri-sorrento

Avvistamento spettacolare nelle acque dell'Area marina protetta di Punta Campanella. Un Mobula Mobular, meglio noto come "Diavolo di Mare"

Avvistamento spettacolare nelle acque dell’Area marina protetta di Punta Campanella. Un Mobula Mobular, meglio noto come Diavolo di Mare, è stato ripreso a nuotare a pelo d’acqua al largo di Vetara, zona A dell’Amp. Il video del “Diavolo” è di un pescatore di Massa Lubrense, Antonio Gargiulo.

Diavolo di Mare nelle acque di Punta Campanella

L’avvistamento del Diavolo di Mare, nome scientifico Mobula Mobular, è particolarmente significativo e insolito. È una specie inserita nella lista rossa della IUCN, la lista delle specie a rischio di estinzione. Simile alla Manta, ma diverso per alcune caratteristiche, preferisce nuotare nelle profondità più buie e remote, a centinaia o anche addirittura migliaia di metri sotto il mare.

Questa specie è presente nel Mediterraneo ma è a rischio perché viene catturata accidentalmente durante diverse attività di pesca invasiva (tramagli, palangari, reti a strascico, reti da traino, trappole fisse per i tonni, pesca illegale con esplosivi). Si stima che nei prossimi decenni possa subire una drastica diminuzione di popolazione se non adeguatamente tutelata. La pesca del Diavolo di Mare è vietata e sono previste sanzioni di migliaia di euro.

Il video del “Diavolo di Mare”

Diavolo di mare al largo di Vetara.

🔵🔵🔵Avvistamento spettacolare questa mattina da parte di Antonio Gargiulo al largo di Vetara, zona A del Parco Marino di Punta Campanella. ➡️Un Diavolo di mare, Mobula Mobular, è apparso improvvisamente a pelo d'acqua. Simile alla Manta, preferisce di solito nuotare in acque molto profonde, anche centinaia o addirittura migliaia di metri. Dal 2004 nella lista delle specie vulnerabili, nel 2006 e' stato inserito nella Lista Rossa IUCN, delle specie a rischio di estinzione.

Pubblicato da Punta Campanella Parco Marino su Sabato 27 giugno 2020


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG