Cronaca

Salerno, disordini alla processione di San Matteo: arrivano le condanne | I NOMI

Disordini alla processione di San Matteo, arrivano le condanne: i nomi. Assolto il capoparanza della statua di San Giuseppe

Arrivano le condanne per capiparanza cittadini dopo i disordini avvenuti nel corso della processione di San Matteo del 2014. La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico Tiziana Santoriello della seconda sezione penale del Tribunale di Salerno nella giornata di ieri, giovedì 28 ottobre.

Disordini alla processione di San Matteo, condanne e assoluzioni: i nomi

Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, è arrivata l’assoluzione perché il fatto non sussiste per Raffaele De Martino, capoparanza della statua di San Giuseppe. Nei confronti dei capoparanza della statua di San Matteo sono arrivate le seguenti condanne:

  • Raffaele Amoroso (9 mesi);
  • Consolato Esposito (6 mesi);
  • Domenico Alfieri (6 mesi).

Sono stati condannati a 4 mesi ciascuno e al pagamento di una multa di 2.500 euro i cittadini che avrebbero fischiato e lanciato invettive nei confronti dell’allora arcivescovo Moretti:

  • Riccardo De Angelis;
  • Palmerino Oliva;
  • Rossella Pullo;
  • Gianluca Mutarelli;
  • Antonio Amati;
  • Mario Barra;
  • Maria Rosaria D’Agostino;
  • Giovanni Di Landri;
  • Carlo Cuoco;
  • Gerardo De Simone

Le altre condanne

Sono stati condannati a 4 mesi Mario Ferrara, Veronica D’Agostino, Antonio Simone, Guglielmo Pagano e Gianluca Vitale.

Articoli correlati

Back to top button