Cronaca

Eboli, funerali truccati: pazienti in fin di vita contesi a suon di botte

EBOLI. Funerali truccati e pazienti in fin di vita contesi a suon di botte. Succede all’ospedale “Maria Santissima Addolorata di Eboli“. Una accesa lite tra due volontari appartenenti a due “croci” diverse, ha dato il via all’inchiesta che ha portato a indagare sette persone (QUI), tra i quali tre medici e quattro volontari del pronto soccorso.

L’episodio è avvenuto in una corsia del nosocomio dinanzi a pazienti e familiari che non credevano ai loro occhi. In seguito sono arrivate lamentele e querele da parte dei familiari di pazienti deceduti che lamentavano le pressioni subite da alcuni ambulanzieri. Infine, le intercettazioni telefoniche hanno chiuso il cerchio, proponendo un quadro interessante agli inquirenti. Tra gli indagati anche persone già note alle forze dell’ordine.

Concorrenza illecita, aggravata da minacce e falso in atto pubblico. Sono queste le piste che seguono gli inquirenti. Sotto la lente della magistratura è finita una associazione di soccorso che opera nei pressi del presidio ospedaliero, affiliata ad una nota agenzia funebre ebolitana.

Fonte: La Città

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche
Close
Back to top button