Cronaca

Roccapiemonte, attenzione ai finti addetti Enel che tentano di rubare

Finti addetti Enel Roccapiemonte, il sindaco allerta i carabinieri. A seguito di segnalazioni giunte da alcuni cittadini, relativamente a tentativi di truffe e/o furti, il sindaco Carmine Pagano avvisa di immediatamente allertato i carabinieri della Stazione di Castel San Giorgio nella persona del Comandante Maresciallo Michele Di Mauro. In particolare, tra ieri e oggi, sono stati comunicati episodi avvenuti a Roccapiemonte in pieno giorno. Si tratterebbe di persone che affermano di essere addetti di Enel Energia, richiedendo notizie rispetto all’ultima bolletta pagata.

Finti addetti Enel Roccapiemonte, la truffa

In realtà sarebbe una tecnica per mostrare, con documenti evidentemente falsi, che Enel non avrebbe ricevuto il pagamento e chiedendo, a quel punto, ai malcapitati la cifra dovuta più gli interessi. Secondo quanto denunciato, i malviventi, di cui uno riconosciuto da più persone e accompagnato a quanto pare da una donna, girando per le strade di Roccapiemonte, suonando ai campanelli delle case, verificherebbero anche la presenza o meno dei cittadini nelle loro abitazioni.

L’appello del sindaco

“Chiedo ai cittadini di denunciare tempestivamente situazioni anomale e di non dare credito a soggetti che non si identificano chiaramente. Inoltre, quando si tratta di aziende che si occupano di fornitura di energia elettrica o gas, è sempre meglio verificare se è giunto un avviso per interventi e/o informazioni. Come Sindaco ho avvisato di questi episodi le Forze dell’Ordine, sottolineo che l’attenzione sul territorio è sempre alta e garantita dalla presenza costante di carabinieri e degli agenti della nostra Polizia Municipale”, ha dichiarato il Sindaco Carmine Pagano.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button