Gatto "oltre al novantesimo" regala un prezioso pari alla Salernitana a Novara. Granata padroni del proprio destino per la lotta salvezza

La prima rete di Leonardo Davide Gatto in maglia granata consegna un prezioso punto alla Salernitana che non perde neanche al “Silvio Piola” di Novara. Gli uomini di Menichini non brillano e dopo aver subito l’iniziativa degli azzurri per oltre novanta minuti beffano gli avversari con la rete dell’esterno calabrese. Beffa incredibile per l’undici di Baroni che nel corso della partita impegnano più volte Terracciano e colgono due legni con Gonzalez e Corazza.

PREVIEW – Confermate le previsioni della vigilia: la Salernitana scende in campo con un abbottonato 5-3-2 con Menichini che recupera in extremis Moro. Ronaldo sostituisce lo squalificato Odjer ed è all’esordio nella gestione Menichini, formando un’inedita mediana completata da Bovo. In avanti, invece, ritorna dal primo minuto Donnarumma che formerà con Coda il duo d’attacco. Solito spartito tattico per gli uomini di Baroni. Il tecnico azzurro ha tutta la rosa a disposizione e vastità di scelta: in porta sorveglierà i pali Da Costa, davanti a lui, la linea difensiva a quattro sarà composta, da Faraoni che fungerà da laterale basso destro, Troest-Mantovani coppia centrale e da Dell’Orco sull’altro versante; la mediana, invece, sarà composta dal fosforo di Viola e dai muscoli di Casarini. Dietro ad Evacuo agirà il tridente costituito da destra da Faragò, al centro da Gonzalez e da sinistra dal recuperato Corazza.

PRIMO TEMPO – Dopo il minuto di silenzio in onore di Cesare Maldini, leggenda del calcio italiano scomparso in nottata, la partita ha inizio. Novara vicinissimo al goal dopo soli secondi. Ceccarelli appoggia il pallone di petto a Terracciano, Corazza s’inserisce tra i due calciatori granata e cerca d’infilare l’estremo difensore campano che con un riflesso sventa il pericolo di piede in calcio d’angolo. Al 3′ pronta risposta della Salernitana: grande azione personale di Donnarumma che d’esterno destro serve Coda. L’ex Parma controlla la sfera e fulmina Da Costa con un rasoterra preciso deviato in corner dal numero uno azzurro. Al 13′ tentativo di Evacuo in rovesciata: l’ex Benevento prova l’acrobazia ma la sfera termina a lato. Ancora Novara pericoloso al 16′: Corazza, dalla media distanza, effettua una conclusione insidiosa che s’infrange sul palo. Primo giallo della gara: ammonito Ceccarelli per un intervento scomposto ai danni di Corazza. Ed è ancora il numero 11 dei padroni di casa ad andare vicino al goal: manovra avvolgente dei piemontesi sull’out sinistro, Gonzalez crossa per Corazza che in spaccata manda la sfera alta sopra la traversa. Al 29′ ghiotta occasione sciupata dalla Salernitana: la difesa del Novara è presa in controtempo da un ottimo lancio di Ronaldo, Coda si presenta a tu per tu davanti a Da Costa e si fa ipnotizzare dall’estremo difensore svizzero: il pallonetto dell’attaccante metelliano viene inghiottito agevolmente dal portiere azzurro. Secondo giallo del match, stavolta il provvedimento disciplinare viene comminato a Viola, regista dei padroni di casa. Al 33′ Corazza si divora il vantaggio: tocco d’esterno dell’11 azzurro, Terracciano devia la conclusione con un fianco e spedisce la sfera in angolo. Al 42′ altro brivido in area granata con Gonzalez che anticipa l’onnipresente Corazza ma il tiro si spegne sul fondo. Al 44′ altro legno per i padroni di casa: Faragò appoggia di petto all’accorrente Gonzalez, l’uruguaiano disorienta con una finta Empereur e colpisce il palo. Senza alcun minuto di recupero, l’arbitro Minelli decreta la fine del primo tempo: Novara pericolosissimo con Corazza e Gonzalez in un paio d’occasioni ma la Salernitana ha avuto due buone occasioni con Coda non sfruttate dall’ex Parma.

SECONDO TEMPO – Confermati tutti e ventidue in campo. Granata costretti al cambio al 50′ con Trevisan che rivela l’infortunato Tuia che si è accasciato al suolo per un problema muscolare. La partita cala di tono, ammoniti sia Ronaldo che Bernardini sponda ospite. Tenta di svegliare il match Viola che su punizione, dai 25 metri, sfiora l’incrocio dei pali. Prima sostituzione per il Novara, con Galabinov che subentra ad uno spento Evacuo, contromossa di Menichini che toglie uno stanco Ronaldo per Zito. Il brasiliano prima di uscire dal campo ha sfiorato la rete con un bolide dalla distanza. Al 61′ goal del Novara: assist di Dell’Orco sull’out mancino, Galabinov sfrutta l’incredibile incertezza di Trevisan e sigla la rete del meritato vantaggio. Nono goal in campionato per l’attaccante bulgaro. La Salernitana subisce il contraccolpo e il Novara sfiora la rete al 23′ con Gonzalez ma Terracciano para la conclusione dell’attaccante uruguaiano. Al 75′ Menichini prova il tutto per tutto: dentro Gatto per capitan Bovo, Ancora padroni di casa vicini al raddoppio con Corazza che manda la sfera sul fondo, al 79′ Terracciano vola sulla splendida conclusione di Viola negando la gioia del goal al regista del Novara. Un giro di lancette dopo Donnarumma sfiora il pareggio sull’assist di Zito: Da Costa abbranca in presa. A cinque minuti dal termine Galabinov sbaglia clamorosamente a pochi passi dalla porta, sparando alto su invito di Gonzalez. Granata in dieci, a recupero iniziato: espulso per doppia ammonizione Bernardini. I granata attaccano a testa bassa e pervengono al pari con Gatto a tempo praticamente scaduto: Donnarumma stoppa la sfera, Coda effettua un cross rasoterra, un appuntamento da non fallire per l’esterno calabrese che sigla la sua prima rete in maglia granata. Dopo oltre sei minuti di recupero, l’arbitro Minelli decreta la fine dell’ostilità: finale incredibile al “Piola” con la Salernitana che guadagna un prezioso punto per la corsa salvezza. Granata bravi a crederci fino alla fine, seppur, per quello mostrato sul rettangolo di gioco, il pari è un risultato ingiusto.

TABELLINO NOVARA – SALERNITANA 1-1
Reti: 64′
Galabinov (N), 94′ Gatto (S)

NOVARA (4-2-3-1): Da Costa; Faraoni, Troest, Mantovani, Dell’Orco (83′ Garofalo); Viola, Casarini; Faragò, Gonzalez, Corazza (84′ Bolzoni); Evacuo (64′ Galabinov).
In panchina: Pacini, Dickmann, Vicari, Buzzegoli, Nadarevic, Lanzafame Allenatore: Marco Baroni.

SALERNITANA (3-5-2): Terracciano; Tuia (52′ Trevisan), Bernardini, Empereur; Ceccarelli, Moro, Ronaldo (63′ Zito), Bovo (75′ Gatto), Franco; Coda, Donnarumma.
In panchina: Strakosha, Rossi, Pestrin, Oikonomidis, Tounkara, Bus. Allenatore: Leonardo Menichini.
Ammoniti: Ceccarelli (S), Viola (N), Ronaldo (S), Bernardini (S) e Trevisan (S)
Espulsi:
Bernardini (S)

ARBITRO: Sig. Daniele Minelli di Varese

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button