Politica

Terremoto politico a Battipaglia, Giuliano si dimette e Forza Italia va all’opposizione

Terremoto politico a Battipaglia, strappo in maggioranza: Monica Giuliano si dimette da assessore alle politiche sociali. E Forza Italia annuncia ufficialmente il passaggio all’opposizione.

Terremoto politico a Battipaglia, strappo in maggioranza

Come riporta “Battipaglia News”, le dimissioni sono state protocollate questa mattina, 8 agosto, prima della conferenza stampa che il gruppo di centro-destra ha tenuto all’hotel Palace di Battipaglia. Attacchi pesanti, quelli sferrati dall’ex assessore Giuliano: “Ho trovato ostacoli e freddezze tra l’entourage di Cecilia Francese e le sue persone più vicine”.

Continua la Giuliano

E sul tavolo, Monica Giuliano poggia una cartellina: ci sono tutti gli atti e i documenti prodotti negli ultimi 365 giorni. Che, a sua detta, non hanno mai trovato l’appoggio da parte dell’amministrazione. “Ho preparato io stessa gli atti perché mi dicevano che il settore finanziario era oberato e li ho trasmessi ai dirigenti senza mai ottenere risposta. Tutto quello che ho detto trova riscontro in documenti, mail e protocolli che porto con me“.

Valerio Longo si tira fuori

E Valerio Longo, consigliere e capogruppo in quota Forza Italia, si tira fuori: “Siamo ufficialmente fuori dalla maggioranza. E non posso fare altro che ringraziare Monica Giuliano per il lavoro svolto. Arriviamo a questa decisione dopo un lungo percorso, ma chi ha tradito non siamo noi bensì l’amministrazione che era nata sotto il segno del centro-destra dal primo giorno. La sbandata verso le truppe cammelliane di Vincenzo De Luca, con la candidatura del vicesindaco, è evidente e non può passare inosservata”.

Il passo indietro di Longo

Sull’ammonizione arrivata da Fratelli d’Italia la settimana scorsa, Longo fa un passo indietro: “Col senno di poi – precisa – avrei dovuto votare contro e annunciare in consiglio comunale di uscire dalla maggioranza”.

La storia d’amore tra il centro-destra e la “civica” Cecilia Francese volge al termine. Eppure, nel 2016, era cominciata sotto altri auspici: Fratelli d’Italia e Forza Italia avevano sposato il progetto portando al successo la sindaca. Oggi le hanno definitivamente voltato le spalle.

Enrico Tucci

Un percorso di distacco dall’amministrazione, prima parziale, e oggi totale, iniziato circa un anno fa con la nomina di Enrico Tucci a coordinatore cittadino. “Il mio invito si estende anche all’ultima costola di centro-destra – dice Tucci – di quest’amministrazione: Rivoluzione Cristiana. Spero che i consiglieri lascino già da domani la maggioranza e seguano il percorso che tutto il centro-destra sta portando avanti”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button