Cronaca

Precipita con l’auto ad Agropoli, dopo 5 mesi trova il suo soccorritore grazie ai social

Incidente ad Agropoli, precipita con l'auto nel parcheggio della Clinica Malzoni: dopo 5 mesi la donna trova il suo soccorritore grazie ai social

Una storia a lieto fine quella che arriva da Agropoli. La protagonista dell’accaduto oggi sta meglio, ma ha attraversato mesi di sofferenze, dolori e lenti miglioramenti. La donna, lo scorso 25 febbraio, era rimasta coinvolta in un drammatico incidente stradale ad Agropoli. La sua auto era volata giù nel parcheggio della clinica Malzoni. Ora, grazie ai social network, la donna ha trovato il suo soccorritore.

Incidente ad Agropoli, donna trova il soccorritore dopo 5 mesi

Carla Amabile, questo il suo nome, pubblica sui social – come riporta anche “Le Cronache”– un appello per rintracciare il suo angelo custode: “Salve – scrive la donna – io sono la persona che il 25 febbraio è volata giù nel parcheggio della clinica Malzoni.

Sono 5 mesi dall’incidente e grazie alle cure dei bravissimi medici dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania ora ho quasi una vita normale. Li ringrazio ma vorrei ringraziare anche la persona che mi ha trascinato per i piedi fuori dall’auto portandomi vicino all’ambulanza – e qui l’appello – non so chi sia anche se l’ho visto e gli parlavo mentre mi salvava.

Forse un medico perché diceva che non mi sarei potuta alzare. Ho chiesto in giro ma nessuno sa dirmi chi sia. Dal profondo del mio cuore lo ringrazio e spero di poterlo conoscere – conclude – e abbracciarlo forte forte”.

La richiesta

La richiesta di Carla in pochissimo tempo ha fatto il giro del web fino a trovare il soccorritore. Si tratta di Stefano Guercio, un operatore sanitario che lavora proprio presso l’istituto sanitario che fu inconsapevole teatro della tragedia sfiorata.

L’incidente

La donna ha sfondato la ringhiera di un parapetto ed è precipitata nel parcheggio sottostante la clinica Malzoni, danneggiando altre automobili. La donna  era a bordo della propria automobile ad aspettare un’amica. All’improvviso, forse per una distrazione e per il freno a mano difettoso, non è riuscita ad arrestare la marcia dell’auto ed in discesa ha preso velocità ed ha sfondato la ringhiera.

Articoli correlati

Back to top button