Italia, crescono i numeri sul Gioco

gioco

Un settore da sempre appetito da milioni di utenti, anche in Italia, e che negli ultimi anni sta crescendo a ritmi ancora più sostenuti: il mondo del gioco

Un settore da sempre appetito da milioni di utenti, anche in Italia, e che negli ultimi anni sta crescendo a ritmi ancora più sostenuti grazie all’avvento delle tecnologie multimediali. Benvenuti nel mondo dei giochi, un comparto ricco che attira interessi e passioni di una platea sostanzialmente sconfinata.

Un discorso evidente che è supportato dai numeri riferiti all’ultimo triennio analizzato: nel periodo dal 2016 al 2018 infatti, la crescita del comparto del settore dei giochi è stata dell’11%, attestandosi a quota 106 miliardi di euro. I dati, riportati da Machineslotonline, sono riferiti all’intero comparto dei giochi d’azzardo che sia stato monitorato da parte dell’ADM, ovvero dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Si fa riferimento quindi ad una delle tre agenzie fiscali (insieme ad Agenzai del demanio ed Agenzia delle entrate) che, in Italia, ha l’incarico di svolgere attività tecnica operativa che prima faceva capo al Ministero delle Finanze.

I settori del gioco più in crescita

Una crescita che, come detto, è trasversale e riguarda un po’ tutto il comparto del gioco ma che, come ovvio che sia, vede in alcuni settori numeri più importanti rispetto ad altri. Un esempio concreto arriva dalla crescita di alcuni giochi online quali slot machine, bingo, scommesse sportive. Il tutto sempre e rigorosamente in rete.

Se il settore online del gioco cresce a ritmi sostenuti, a restare parzialmente indietro è invece il poker online in modalità cash game, che sempre nel triennio 2016/2018 dimezza i propri introiti. In generale i giochi a distanza, quindi in modalità online, rappresentano oggi circa 1/3 del totale delle cifre riferite al settore; i restanti 2/3 sono ancora legati a slot machine fisiche (quelle dei bar o dei locali preposti); a Lotterie varie quali Lotto o Superenalotto.

Gioco Responsabile e Decreto Dignità

Un settore sul quale andrà a pesare, a breve, l’effetto del cosiddetto Decreto Dignità voluto da Di Maio. Il provvedimento, che ricordiamo essere entrato in vigore il 14 Luglio 2019, prevedeva il l divieto di fare qualsiasi tipo pubblicità al gioco d’azzardo.

Ovviamente per testarne nel concreto l’efficacia in termini numerici occorre attendere che faccia il suo corso e che sortisca i primi effetti. In sostanza occorrerà attendere i dati ufficiali riferiti al gioco d’azzardo per l’anno 2019, tutt’ora in corso.

Il tutto rientra nel quadro del cosiddetto Gioco Responsabile, ovvero un progetto che prevede la promozione del gioco garantito dai Monopoli di Stato (fattore che riguarda anche la modalità online, con siti e portali che espongano il regolare marchio AAMS) per evitare che il gioco stesso sfoci in una patologia.