Eboli, una marcia di protesta degli animalisti: “Giustizia per Salvo e Liberto”

marcia-protesta-eboli-enpa-lega-cane-26-gennaio

Marcia di protesta ad Eboli contro i maltrattamenti sugli animali. Lega del Cane e Enpa si sono unite nella lotta per chiedere giustizia per due cani

Marcia di protesta questa mattina ad Eboli. A sfilare, la Lega Nazionale per la difesa del cane e la sezione salernitana dell’Ente Protezione Animali.

Marcia di protesta ad Eboli

La manifestazione è stata organizzata in seguito agli ultimi avvenimenti registrati nella Piana del Sele dove i maltrattamenti di animali sono diventati una consuetudine.

Negli ultimi un cane, con una zampa amputata, è stato ritrovato morto con una corda stretta al collo. L’animale è stato strangolato fino al decesso. Altri due si sono salvati per miracolo: Salvo, rinvenuto con le zampe legate all’interno di un sacco e Libero, trovato agonizzante e con un cappio a terra vicino a lui pronto per essere utilizzato.

La denuncia

In seguito a questi episodi di violenza inaudita, Lega del Cane Enpa si sono unite nella lotta per chiedere giustizia per queste povere anime, collaborando alle indagini avviate dalle istituzioni locali. Pare sia saltato fuori un primo testimone, che avrebbe riconosciuto i cani ed indicato il presunto proprietario, mandante di questo efferato gesto.

La manifestazione

Questa mattina la marcia è partita dal piazzale della stazione di Eboli arrivando in Piazza della Repubblica. Una marcia per denunciare gli ultimi episodi di violenza sugli animali e alla quale hanno partecipato anche SalvoLibero, i due cagnolini superstiti attualmente ospiti della Lega del cane di Salerno, che provvederà a tutte le cure veterinarie e alla loro adozione.

TAG