Cronaca

Metropolitana di Salerno, disagi per i pendolari

SALERNO. La Metropolitana di Salerno ha due “vuoti” che non la rendono propriamente amica dei pendolari, soprattutto se gli stessi sono costretti​ a far combaciare coincidenze a dir poco rocambolesche in orari non centrali.

È il caso del mattino: la partenza della prima corsa verso la stazione parte alle 6.51 per arrivare alla stazione alle 7.12. Orario ottimale? Neanche per sogno, ci visto che a quell’ora sono già quattro i treni partiti:due Frecciarossa (entrambi per Milano), un Intercity (per Torino) ed un Regionale (per Napoli), tutti importanti per le destinazioni che raggiungono. Morale della favola: un residente dei quartieri orientali di Salerno, che deve prendere uno dei treni sopracitati, è costretto a raggiungere la stazione centrale con mezzi propri.

Stesso discorso per la sera: ultima corsa verso lo stadio Arechi alle 22.21, giusto in tempo per perdere l’ultimo Frecciarossa da Milano che arriva alle 22.47.
Morale della favola: chi arriva a tarda notte a Salerno ed intende raggiungere uno dei quartieri della città deve provvedere con mezzi propri.

«È intollerabile – spiega un pendolare – che il servizio di trasporto metropolitano non preveda una copertura di tutte le coincidenze con le partenze e gli arrivi più importanti e più affollati».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button