Miracolo nel salernitano, salvato bimbo di 7 mesi con arresto cardiaco

rischio-legionella-battipaglia

È stato salvato il bambino di appena 7 mesi che era arrivato al pronto soccorso dell’ospedale di Cava de’ Tirreni, in arresto cardiaco

CAVA DE’ TIRRENI. È stato salvato il bambino di appena 7 mesi che era arrivato al pronto soccorso dell’ospedale di Cava de’ Tirreni, in arresto cardiaco.

Salvato bimbo di 7 mesi con arresto cardiaco: i dettagli

A salvare il bambino è stata la tempestività e la professionalità del rianimatore di turno, il dottore Ivan Auricchio e dell’equipe del reparto di Pediatria del “Santa Maria dell’Olmo”, chiamata ad intervenire al pronto soccorso, dove il piccolo era giunto in gravi condizioni.

La stessa madre del bambino, vista la gravità della situazione, ha deciso di evitare di chiamare il 118 per gestire autonomamente il trasporto in ospedale.

Da Vietri sul Mare a Cava de’ Tirreni, la donna è arrivata al pronto soccorso impaurita, anche perché il suo bambino non dava segni di vita.

Da quel momento si è mobilitato il personale sanitario interessato alle manovre salvavita senza perdere un secondo.

Il salvataggio

Erano le 19.20 del 25 gennaio scorso quando al pronto soccorso del nosocomio metelliano, si è presentata questa grande emergenza. Il bimbo era in arresto cardiaco a seguito di forti affezioni respiratorie.

Tempestivamente sul suo corpicino si sono adoperati il dottore Ivan Auricchio e i pediatri del reparto metelliano, che gli hanno praticato le prime manovre respiratorie.

Si è reso necessario intubare il bambino che poi, è stato trasferito al Santobono di Napoli, dove è stato ricoverato per undici giorni per la risoluzione dei problemi delle vie respiratorie.

TAG