Morte di Simon Guatier, il padre: “Vivo solo per avere verità”

turista-francese-morto-cilento-veglia-preghiera-simon-gautier

Dominique Gautier vuole sapere se è stato fatto tutto il possibile per salvare suo figlio Simon Guaiter dalla tragica morte avvenuta in Cilento

Non si  dà pace l’anima di Dominique Guaiter, dopo la tragica morte di suo figlio Simon Guaiter, avvenuta in Cilento. Pretende di sapere se è stato fatto tutto il possibile per salvare suo figlio.

Morte di Simon Guaiter, le domande del padre ai pm

Dominique Gautier vuole sapere se è stato fatto tutto il possibile per salvare suo figlio Simon. Mercoledì ha incontrato il medico legale, che per sua richiesta, ha assistito all’autopsia di suo figlio. Ma quello che più tormenta l’uomo è la ricerca della verità su ciò che è accaduto a suo figlio.

Per questo ha messo nero su bianco cinque domande, come riporta “La Repubblica” che ha consegnato ad Antonio Ricci, il procuratore di Vallo Lucania.

“Perché, dove, come e a che ora è morto Simon? Perché la telefonata al 118 non ha permesso di geolocalizzarlo? Perché il 118 non l’ha aiutato a geolocalizzarsi da solo? Perché il 118 ha chiuso la telefonata? E infine, perché i soccorsi sono stati mobilitati con grande ritardo?”.

Domande che spera abbiano una risposta al più presto.

TAG