Cronaca

Multe ai politici: cambio di mansione per i vigili

EBOLI. I due vigili urbani che martedì scorso hanno multato il sindaco Cariello, l’assessore Ginetti e il consigliere Fido hanno un’altra mansione.

 Su facebook le reazioni più indignate, tra queste quelle di Damiano Cardiello:

“I vigili urbani che hanno elevato le sanzioni ( per mancata esibizione del grattino) al Sindaco, Segretaria Comunale, Assessore all’ambiente e consigliere comunale di maggioranza, ‪#‎STRANAMENTE‬, sono stati oggetto di cambio delle mansioni.
Uno è stato inviato d’ufficio a Santa Cecilia, l’altro a fare il piantone.
Nell’esprimere solidarietà a questi dipendenti pubblici, vorrei ricordare a qualcuno che il Comune di Eboli non è il proprio condominio.
Padroni si, ma a casa vostra!
Storie in salsa ebolitana”.

Si difende il sindaco Cariello, che spiega: «Il vigile urbano trasferito a Santa Cecilia già da tempo era stato destinato a quella sede». Per l’altro vigile, privato del blocchetto delle multe, un episodio simile era avvenuto anni fa, quando dopo aver multato l’assessore alla sicurezza in divieto di sosta davanti al comune, il giorno dopo fu spedito a controllare le buste della raccolta differenziata.

A denunciare la «punizione» dei due vigili sono stati i vendoliani di Berlinguer Lab. Cardiello e Forza Italia che hanno espresso solidarietà ai due agenti, promettendo di controllare se i politici pagheranno le multe.

Tre consiglieri comunali del Pd, Petrone, Conte e Di Candia, hanno scritto un’interrogazione al sindaco per avere chiarimenti sui parcheggi a pagamento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button