Cronaca

Coronavirus a Vallo della Lucania, i colleghi della 26enne biologa: “Basta gogna mediatica”

Coronavirus a Vallo della Lucania, non risultano gravi le condizioni di salute della 26enne biologa di Abatemarco, frazione di
Montano Antilia. La giovane è febbricitante e resta ricoverata al Cotugno di Napoli. Intanto tantissimi si sono espressi con giudizi negativi sulla 26enne giudicata irresponsabile per essere arrivata da Cremona nel Cilento in piena emergenza coronavirus. Si teme la gogna mediatica.

Coronavirus a Vallo della Lucania, gogna mediatica per la biologa

Sulla 26enne biologa si è alzata la gogna mediatica. In tantissimi continuano a descriverla come «persona irresponsabile che nel pieno dell’emergenza coronavirus è arrivata da Cremona nel Cilento mettendo a rischio la salute degli altri». Ci pensano i colleghi dell’ospedale di Cremona a prendere le sue parti: «La nostra collega -ribadisce Antonio – è una
ragazza attenta, sensibile e scrupolosa non avrebbe mai messo a rischio la vita di altre persone. L’ho sentita più volte in questi giorni. È giù di morale, non riesce a leggere le notizie che parlano del suo caso.»

Leggi anche:

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto