Cronaca

Salerno, il Museo dello Sbarco pronto a chiudere: “Nessuna promessa mantenuta dal Comune”

Il presidente del Parco della Memoria della Campania: "Nessuna promessa mantenuta dal Comune"

Il Museo dello Sbarco a Salerno è pronto a chiudere i battenti: l’operazione per mantenerlo in vita non è servita a nulla. Lo sfogo del presidente del Parco della Memoria della Campania: “Nessuna promessa mantenuta dal Comune”.

Museo dello Sbarco a Salerno pronto a chiudere

La struttura di via Clark si prepara a calare il sipario, come già precedentemente annunciato. Dopo il grido d’allarme lanciato dai vertici del Museo negli scorsi mesi, ci fu una convocazione al Comune per tentare di risolvere la situazione.

Lo sfogo

“Dopo due mesi di assoluto silenzio dalla convocazione delle commissioni cultura e turismo del comune in cui siamo stati convocati e dove c’è stato promesso di tutto e di più, non essendovi stata alcuna risposta, abbiamo chiesto spiegazioni e c’è stato detto di rivolgerci al nuovo consigliere alla cultura del sindaco, che incontrato e sollecitato a una risposta è rimasto in perfetto silenzio (confermandoci in questo caso che il silenzio è più rumoroso di qualsiasi risposta). – scrivono il presidente del Parco della Memoria della Campania Nicola Oddati e il professor Antonio Palo – Ulteriori problemi li abbiamo dalle restrizioni che ci vengono imposte per l’utilizzo degli spazi esterni nel luogo ove è collocato attualmente il Museo. Stando così le cose, il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale nell’impossibilità di continuare la impari lotta contro la soverchiante potenza avversaria non potrà più continuare la propria vita a Salerno“.

Articoli correlati

Back to top button