Cronaca

Nocera Inferiore: 5 giorni in camera mortuaria, funerale pagato dalle pompe funebri

NOCERA INFERIORE. La famiglia non era più unita nella disponibilità di garantirle una degna sepoltura, così, una signora di 64 anni è rimasta per ben 5 giorni all’obitorio, senza poter beneficiare di un funerale dignitoso.

L’intervento di una ditta nocerina delle pompe funebri è stato provvidenziale, la “Benevento-D’Avino-Cicalese” ha deciso (con un intervento eroico) di accollarsi le spese e restituire dignità ad un’anziana donna.

La donna era finita all’ospedale “Umberto I” e poi al “Ruggi d’Aragona” di Salerno, poi morta a causa di un problema cardiaco che l’affliggeva da tempo, le cure non bastarono a salvarla. Poi, oltre che al danno, la beffa, la donna nocerina era rimasta senza famiglia e in giacenza per ben 5 giorni all’obitorio senza che nessuno si degnasse di evitare tale ingiustizia.

Dichiara la ditta “Benevento-D’Avino-Cicalese” che senza la collaborazione economica delle suore di via Matteotti a Nocera Inferiore (insieme ai servizi sociali del comune) l’intervento etico sarebbe stato impossibile.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Back to top button