Cronaca

Nocera Inferiore, bambini stranieri all’Umberto I: nel 2018 ne nasceranno più degli italiani

NOCERA INFERIORE. Nel 2018 all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore nasceranno più bambini da coppie straniere che italiane.

È questa la previsione fatta dal reparto di ginecologia ed ostetricia dell’ospedale Umberto I.

Il 2017, infatti, si è chiuso con un 47 per cento di parti di donne extracomunitarie ed a fronte di questa crescita non ci sono misure adeguate per comprendere meglio non solo la lingua, ma anche la cultura e la religione delle donne, che in alcuni casi, arrivano in ospedale senza alcuna assistenza preventiva, scarsa conoscenza dell’inglese o del francese.

L’Umberto I ha un bacino di utenza enorme che va dall’Agro nocerino sarnese all’area vesuviana e nell’ospedale vengono a partorire donne di diverse nazionalità, soprattutto dell’area nord e centro africana, cinesi e sud americane oltre che donne extracomunitarie, soprattutto del nord Africa ma anche dell’Est, non più giovanissime che cercano di far nascere un figlio in Italia con la speranza che al bambino venga riconosciuta la cittadinanza italiana in attesa di norme come lo «ius soli».

 

Articoli correlati

Back to top button