Cronaca

Una vittima del Covid a Nocera, il sindaco: “Perdiamo un padre, una persona perbene”

Nocera Inferiore, cittadino morto a Scafati: era positivo al Coronavirus. A darne notizia è stato il sindaco Torquato

Un cittadino di Nocera Inferiore positivo al Coronavirus è morto nella mattinata di oggi, giovedì 12 novembre. A darne notizia, il sindaco Manlio Torquato“Abbiamo perso un caro concittadino – scrive – un padre, un lavoratore, una persona perbene”.

Nocera Inferiore, cittadino positivo al Coronavirus morto a Scafati

La vittima si trovava all’ospedale Scarlato di Scafati dove “è stato ricoverato e ben assistito ma non ce l’ha fatta” ha spiegato il primo cittadino che ha rivolto il suo cordoglio alla moglie ed ai figli della vittima, esprimendo anche il suo disappunto per come Governo e Regione stanno gestendo l’emergenza Covid-19 in Campania.

Lo sfogo di Torquato

“È imbarazzante se non fosse drammatico, questo rimpallo di responsabilità tra Governo centrale e Regione Campania su chi deve fare cosa. E soprattutto quando. Dopo una sanità territoriale saltata da settimane ormai tra dati che non si hanno tamponi che no si fanno (che dopo giorni) e risposte che non si danno, di va verso il pieno collasso anche Ospedaliero. Tradotto, tutto questo vuol dire morti. Morti in corso, imminenti, future.
Spenti i lanciafiamme e anche il governo, ci resta l’indignazione a noi cittadini, primi o secondi o ultimi che siamo. Zero risorse e pochissime risposte, ci si chiede di chiudere strade e piazze con mancanza di senso del ridicolo. Quando si chiede di chiudere prima bisogna aver i soldi per non far fallire nessuno.
Quando si chiede di chiudere prima bisogna dare risposte ospedaliere adeguate e prima ancora ad avere una sanità territoriale che si aveva il dovere di organizzare per tempo dati tutti i mesi trascorsi. Sono sempre stato tra i sindaci contrari al lockdown. Continuo ad esserlo. Ma non voglio né dobbiamo mettere la testa sotto la sabbia.
Anzi. Abbiamo il dovere di parlare e di gridare. E di chiedere ogni intervento necessario ora. Lo abbiamo già fatto. Lo ripeto anche qui, perché finora non abbiamo avuto alcuna risposta”.

Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button