Cronaca

Piaggine, don Aniello si dimette ma resta parroco: petizione per mandarlo via

Una petizione per mandar via il parroco di Piaggine. É la storia di Don Aniello, parroco del comune salernitano il quale ad aprile aveva annunciato le sue dimissioni. La decisione arrivò dopo l’ennesima polemica: il prete 80enne, accusò un 50enne, di cui celebrava i funerali, di morte per droga.

Parroco di Piaggine, dimissioni non effettive

Nonostante siano passati diversi mesi, ad oggi il sacerdote è ancora al suo posto. E così i fedeli hanno lanciato una petizione per ottenerne l’allontanamento:  “La chiesa dovrebbe unire e non dividere. Quello che don Aniello ha fatto in tanti anni è solo distruzione. Allora tocca a noi cacciarlo via dalla chiesa. Una riflessione: per non andare via probabilmente ha interessi”.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button