Cronaca

Picchiava e costringeva i figli a chiedere cibo nei negozi: a processo

SCAFATI. Un 37enne di Scafati va a processo per aver picchiato e costretto i figli a chiedere cibo nei negozi: è accusato di maltrattamenti nei confronti dei due minori.

A processo per maltrattamenti ai figli: li picchiava e li costringeva a chiedere cibo nei negozi

Un 37enne di Scafati è finito a processo per maltrattamenti nei confronti dei figli, i quali venivano picchiati e costretti a chiedere cibo nei negozi. Oltre alla violenza fisica, i due ragazzini, entrambi minori, erano costretti anche a continue mortificazioni. Per questo motivo, l’uomo dovrà presentarsi dinanzi ai giudici per rispondere alle accuse di maltrattamenti continuati nei confronti dei due piccoli, «con reiterati atti di violenza fisica e verbale», con percosse sferrate senza ragioni «o comunque esorbitanti dalle finalità educative, con schiaffi e pugni». 

Il caso non passò inosservato e fu segnalato a servizi sociali del Comune di Scafati, con tanto di denuncia di carabinieri della locale stazione. Lo stato di indigenza in cui erano costretti i due figli divenne poi oggetto di una contestazione penale, con l’aggravante, per l’imputato-padre, di aver agito su due persone minorenni.

Font: Il Mattino

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button