Cronaca

Campeggio abusivo nella pineta, scatta il blitz: rimosse 50 tende, via 200 persone

Blitz nella pineta di Camerota: stop al campeggio abusivo, 50 tende rimosse e circa 200 persone che hanno abbandonato l’area

Campeggio abusivo sgomberato a Camerota dove, nelle scorse ore, è scattato un blitz congiunto guidato dei carabinieri della stazione di Camerota e di Centola, dalla guardia costiera dell’ufficio di Camerota e dal comando di polizia locale.


pineta-camerota-campeggio-abusivo


Camerota, campeggio abusivo nella pineta: scatta il blitz

Le forze dell’ordine sono intervenute per sgomberare la pineta dalle tende e dagli accampamenti abusivi. Il bilancio è di 50 tende rimosse, circa 200 persone che hanno abbandonato l’area di cui trenta identificate per occupazione di suolo pubblico. La zona è stata bonificata.

Campeggio e bivacco in Italia: cosa dice la legge

Purtroppo, non c’è una legge univoca in tutta la penisola che stabilisca se sia possibile praticare il campeggio libero, e che ne specifichi il dove e il come. La gestione del settore turistico, che comprende quindi i pernottamenti temporanei, è stata trasferita alle Regioni (D. Lgs. 31/3/1998 n. 112) il che ci lascia con 20 situazioni diverse.


pineta-camerota-campeggio-abusivo


In linea generale il campeggio libero in Italia (pernottamento di più notti) è vietato ma ci sono comunque diverse eccezioni che ci permettono di passare una notte in piena natura.

  • Alcuni comuni consentono il campeggio (o meglio bivacco) libero previa richiesta o notifica dell’ufficio sindacale;
  • Alcuni Enti di parchi naturali permettono il bivacco all’aperto, ad esclusione delle zone protette, sottoposte a restrizioni di accesso;
  • Nei terreni privati, invece, se si ottiene l’autorizzazione del proprietario, la sistemazione di tende e o mezzi per pernottare è lecita per tutto il tempo che si desidera;
  • In montagna il bivacco è consentito al di sopra una certa altitudine (che varia da regione a regione) e lontano dai rifugi.
  • Infine, anche se molto raramente, alcuni comuni predispongono spazi appositi liberi e gratuiti per chi vuole praticare il campeggio libero con tende, van, roulotte o camper.

Articoli correlati

Back to top button