Rapina a Salerno, arrestata una donna ucraina

Rapina Salerno centro scommesse Fratte

Rapina a Salerno, tentato colpo in un centro scommesse a Fratte da parte di una donna ucraina di 37 anni prontamente fermata

Rapina a Salerno nelle scorse ore da parte di H.V, una donna ucraina di 37 anni. L’individua è stata arrestata dagli agenti della Sezione Volanti della Questura di Salerno con l’accusa di rapina aggravata e lesioni personali.

Rapina a Salerno, la dinamica

Poco dopo la mezzanotte al 112 è giunta una telefonata per segnalare una rapina in corso avvenuta all’interno di una sala scommesse a Fratte. Gli agenti della Polizia di Stato sono intervenuti immediatamente notando la presenza di una giovane che indicava la donna ucraina nel tentativo di fuggire con in mano una pistola. I poliziotti hanno dato vita ad un inseguimento bloccandola e disarmandola dopo averla accerchiata.

In seguito alla perquisizione, oltre ad una pistola tipo revolver completa di 5 munizioni caricate a salve calibro 9, gli agenti di Polizia hanno trovato anche un coltello ed una catenina d’oro sottratta ad un addetto della sala scommesse nel corso della rapina. L’uomo ha raccontato che la rapinatrice si è introdotta nel centro scommesse con uno stratagemma facendosi aprire le porte per farsi consegnare l’incasso. Dopo un iniziale rifiuto c’è stata una colluttazione con la donna la quale ha colpito alla testa il ragazzo con il calcio della pistola. L’addetto del centro scommesse è riuscito a spingere all’esterno la donna chiudendo le porte e chiamando la Polizia.

TAG