Razzismo in ospedale: aperte le indagini sul caso di Souleymane

ospedale

Il caso di razzismo all'ospedale Curteri di Mercato San Severino, è finito all'attenzione dell'azienda ospedaliera di Salerno: aperte le indagini

SALERNO. Il caso di razzismo che si sarebbe verificato all’ospedale Curteri di Mercato San Severino, è finito all’attenzione dell‘azienda ospedaliera di Salerno e della Cgil Fp: aperte le indagini.

Vittima di razzismo in ospedale: il Ruggi apre le indagini sul caso del Curteri

Il caso di razzismo di cui è stato vittima il 20enne ivoriano, Souleymane Rachidi, è finito al vaglio dell’azienda ospedaliera Ruggi di Salerno: è stata aperta un’indagine per fare chiarezza sull’accaduto che vedrebbe un’infermiera del Curteri di Mercato San Severino protagonista in negativo dei fatti.

Imminente è stato l’intervento di Giuseppe Longo, direttore dell’azienda ospedaliera universitaria Ruggi d’Aragona: «Abbiamo subito avviato tutte le verifiche per appurare cosa è accaduto. Ma qualunque sarà l’esito è importante tener presente che nel settore sanitario è fondamentale ancor di più il rispetto della dignità e dei valori della persona umana».

A parlare è anche il segretario provinciale della Cgil Fp Pasquale Addesso: «Saranno necessarie verifiche per  stabilire la veridicità dell’accaduto, chi siano i protagonisti e se effettivamente le voci fuori campo siano di un operatore sanitario e si rivolgano proprio al ragazzo in barella».


Fonte: Salerno Today

TAG