Recapito posta a giorni alterni, Saggese (Pd): “Ora tavolo permanente”

Saggese

Dopo l’interrogazione presentata da Saggese al ministro Carlo Calenda, molte giunte comunali della provincia di Salerno hanno adottato una delibera in tema.

«Un tavolo permanente sul territorio che vede insieme rappresentanti del personale di Poste Italiane e amministrazioni locali per discutere e cercare soluzioni condivise relativamente alle problematiche organizzative e alle difficoltà che dovessero emergere nella gestione del sistema poste». Ad annunciare il risultato dell’incontro tenutosi oggi pomeriggio con i delegati di Matteo Del Fante, Amministratore Delegato di Poste Italiane, a proposito del piano di recapito a giorni alterni degli invii postali, è la senatrice del Pd Angelica Saggese. La quale, dopo aver presentato un’interrogazione al ministro dello Sviluppo Economico, aveva scritto proprio a Del Fante per chiedere un confronto volto a «trovare delle soluzioni» in grado di «evitare ulteriori disagi a cittadini, imprese ed Enti territoriali».

Dopo l’interrogazione presentata da Saggese al ministro Carlo Calenda, molte giunte comunali della provincia di Salerno, in seguito a un incontro presso il Comune di Buccino, hanno adottato una delibera in tema. Avendo il piano di recapito a giorni alterni, dove è stato già avviato, provocato più di qualche disagio, la senatrice ha chiesto e ottenuto un incontro con i delegati di Del Fante. «Insieme al Sindaco di Buccino Nicola Parisi, presente in rappresentanza dei Sindaci del salernitano, al delegato regionale Slc-Cgil Salvatore Cicalese, nonché a quelli provinciali di Slc-Cgil, abbiamo incontrato i delegati di Del Fante, l’avvocato Madeo e l’ingegner Rosini. – spiega Saggese – L’incontro è stato molto positivo: abbiamo ricevuto la loro disponibilità a istituire un tavolo territoriale permanente che vedrà i rappresentanti nazionali di Poste Italiane confrontarsi con sindaci e personale degli sportelli su eventuali disagi vissuti dai cittadini e su eventuali criticità organizzative del servizio postale. Si tratta di una grande apertura – conclude soddisfatta la senatrice del Pd –, tanto più che Poste Italiane ha pure ribadito che tutti gli sportelli esistenti sul territorio resteranno attivi».

TAG