Cronaca

Reperti archeologici in casa: denunciato dipendente comunale

SAN MARZANO SUL SARNO. Un dipendente del Comune di San Marzano sul Sarno finisce nei guai per la presenza nella sua abitazione di reperti archelogici: durante la perquisizione è stata ritrovata una grande collazione privata. Il problema è che l’uomo non possedeva l’autorizzazione per tutti gli oggetti presenti nella collezione, alcuni anche di valore storico inestimabile.

Dalle indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore è emerso che il dipendente comunale, appassionato di storia antica ha visitato, più di una volta, i cantieri di opere pubbliche e di edilizia privata lungo il territorio di San Marzano sul Sarno.

Come riporta il quotidiano La Città, la sua attività non è passata inosservata ed è scattata la segnalazione alla magistratura e ai militari della guardia di finanza. Dopo averlo controllato per qualche settimana, i baschi verdi sono entrati in azione lo scorso martedì: gli oggetti di interesse storico sono stati sequestrati e portati in Procura a Nocera Inferiore.

Il materiale sarà poi consegnato ai responsabili dei musei della zona mentre per il dipendente comunale adesso si profila una denuncia per detenzione illegale di beni di interesse storico-archeologico. 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button