Cronaca

Rissa a Salerno, identificati 20 ragazzi: sono tutti minorenni

Sono bastate poche ore alla polizia per identificare, uno ad uno, tutti i partecipanti alla rissa di sabato sera a Salerno

Sono bastate poche ore alla polizia per identificare, uno ad uno, tutti i partecipanti alla rissa di sabato sera a Salerno. I protagonisti della vicenda sono tutti minorenni.

Rissa tra giovanissimi a Salerno, identificati 20 ragazzi

Gli agenti – come riporta anche Il Mattino – hanno ricostruito nel dettaglio la dinamica e il movente.  Quest’ultimo è sempre lo stesso di tutte le discussioni tra giovani che poi degenerano in liti: uno sguardo di troppo a una ragazza dell’altro gruppo. Resta soltanto un punto ancora da chiarire: capire come siano state provocate quelle ferite da taglio alle due vittime, se con coltelli oppure bottiglie di vetro rotte. Ad aiutare i poliziotti all’identificazione sono state anche le telecamere che hanno catturati le immagini e la dinamica della rissa.

Rissa tra ragazzi a Salerno: cos’è successo

Alle ore 21:20 di sabato 15 maggio, circa gli Agenti della Polizia di Stato sono intervenuti nei pressi del McDonald’s di via Roma, per la segnalazione di una rissa a seguito della quale due ragazzi avevano cercato “rifugio” all’interno di detto locale, inseguiti da un gruppo di altri giovani.


mcdonalds-2


Rissa a Salerno: due minorenni feriti

La richiesta d’intervento è giunta dalla responsabile del locale tramite il numero d’emergenza 112: gli equipaggi della Sezione Volanti sono intervenuti sul posto mentre una parte dei giovani, all’udire delle sirene della Polizia, è fuggita. Immediati i soccorsi per i due sedicenni, che hanno riportato ferite al gluteo e alla coscia, causate da un oggetto acuminato nella colluttazione e sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Salerno.

Il video della rissa di Salerno

I ragazzi si sono picchiati per diversi minuti, colpendosi con calci e pugni. Qualcuno ha anche utilizzato un oggetto contundente come mostrano le immagini dei video che in queste ore stanno circolando sui social.


IL VIDEO


La condanna social

Sui social è subito partita la condanna al violento episodio. C’è chi chiede come sia stato possibile un tale gesto, considerando anche la consueta presenza di forze dell’ordine in una delle zone più frequentate della città, in particolar modo dai giovani. In molti, infine, si interrogano sulle responsabilità di quanto accaduto, dall’educazione familiare (e non solo) all’assenza di valori della società moderna.

Articoli correlati

Back to top button