Cronaca

Roccadaspide, un solo pediatra: 115 bambini privi di assistenza

ROCCADASPIDE. L’incresciosa situazione del distretto 69 Capaccio-Roccadaspide sta generando un polverone senza precedenti, stando a quanto riportato dalla indiscrezioni, a molte famiglie (con bambini appena nati) gli viene negato l’inalienabile diritto di ricevere assistenza pediatrica. Infatti, a giugno ha lasciato l’incarico la dottoressa Patrizia Puopolo e da allora l’unico pediatra che presta servizio è il dottor Saverio Andreoli, a cui fanno capo una quindicina di comuni che attingono dal distretto.

Il disagio sta causando numerose difficoltà alle famiglie del posto e all’ultimo dottore del distretto che, come un fedayin combattente, regge da solo l’intera struttura, lavorando a testa bassa al fine di garantire le attenzioni necessarie a tutti i bambini che ne hanno bisogno. Forti malumori preannunciano un’insurrezione dei cittadini, da tempo immemore indignati per questo triste episodio di alienazione e dimenticanza.

«Le famiglie di ben 115 bambini sono rimasti senza pediatra a cui affidare i loro figli – denuncia il vicesindaco di Roccadaspide Girolamo Auricchio – ogni giorno queste famiglie mi segnalano una situazione, decisamente paradossale, ma le Amministrazioni comunali non possono fare nulla, spetta all’Asl, in questo caso, nominare un medico straordinario per ottemperare un disservizio, in attesa di nominare il sostituto della dottoresso Puopolo; oramai i distretti sanitari sono stati svuotati di specialisti, e le prenotazioni per una visita superano in molti casi i sei mesi, non si può più andare avanti così».

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button