Cronaca

Salerno, sbarco migranti: arrestati due scafisti a bordo

SALERNO. La scorsa notte la procura della repubblica ha emesso un fermo con l’accusa di delitto a carico di due cittadini Pakistani, ritenuti responsabili di aver organizzato ed effettuato, dietro corresponsione di somme di denaro, il trasporto di cittadini stranieri a mezzo imbarcazioni di fortuna, in condizioni inumane e degradanti.

Dalle indagini delegate alla  squadra mobile ed alla Capitaneria di Porto, è emerso che i soggetti sottoposti a fermo potrebbero far parte di un sodalizio internazionale con base in Libia dedita esclusivamente all’organizzazione di viaggi verso l’Italia su natanti di fortuna non adatti ad affrontare traversate in mare.

Nella giornata di ieri 05 ottobre 2016 è giunta nel porto di Salerno la motonave norvegese SIEM PILOT con a bordo ben 986 migranti  provenienti da vari Paesi nel quale era presente anche la salma di un migrante eritreo.

Le attività investigative sono iniziate contestualmente alle procedure di sbarco, non appena accertato che i promotori di tale viaggio erano i due cittadini Pakistani, la Polizia ha ravvisato la colpevolezza è stato emesso un decreto di fermo indiziato di delitto a carico dei due soggetti al fine di svolgere le indagini e di scongiurare il pericolo di fuga.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button