Cronaca

San Matteo ai tempi del covid: niente processione e accesso alla Basilica solo su invito

San Matteo ai tempi del coronavirus: niente processione ma solo una veglia di preghiera, e accesso alla Basilica solo su invito, per un massimo di 200 persone. I fedeli potranno assistere alla funzione in diretta su Telediocesi.

Il coronavirus cambia le celebrazioni di San Matteo: il programma

L’Arcidiocesi di Salerno-Campagna-Acerno, in occasione della festività del Santo Patrono, il 21 settembre, a seguito della perdurante situazione di emergenza dovuta alla pandemia comunica che la Messa Pontificale verrà celebrata alle ore 11.00, in modo da permettere altre celebrazioni precedenti ad orari distanziati: ore 6.30; 8.00; 9.30; 20.30.

Accesso su inviti

Inoltre, l’accesso alla Messa Pontificale delle ore 11 sarà esclusivamente possibile tramite inviti , perdurando il limite massimo di 200 presenze per le celebrazioni al chiuso, limite per il quale l’Arcidiocesi non ha ottenuto alcuna deroga dalle autorità competenti della Regione Campania. Si potrà seguire la celebrazione presieduta, dall’Arcivescovo Monsignor Andrea Bellandi, attraverso la diretta assicurata da Telediocesi Salerno. Non sarà possibile sostare, durante la celebrazione, all’interno del quadriportico.

Veglia al posto della processione

Annullata la tradizionale processione pomeridiana per le vie del centro: è prevista invece una Veglia di preghiera in Cattedrale, alle 18.30, con letture, riflessioni, acclamazioni e canti in riferimento ai quattro momenti della processione.

 

Articoli correlati

Back to top button