Sarno, rapinano e picchiano un coetaneo: i “baby piromani” tornano in carcere

uccise-madre-battipaglia-carcere-centri-ricovero

I "baby piromani" responsabili dell'incendio del Saretto sono di nuovo protagonisti di un episodio di violenza: questa volta hanno rapinato un coetaneo

Sarno, rapinano e picchiano un loro coetaneo: tornano in cella i “baby piromani”. I rapinatori sono due giovanissimi che, dopo aver sottratto lo scooter alla vittima, lo hanno buttato nel fiume poco dopo.

Sarno, rapinano un coetaneo e lo picchiano

I rapinatori sono già noti alle forze dell’ordine poiché responsabili, insieme ad altri, del terribile incendio del Saretto; uno dei due, inoltre, è coinvolto anche nell’accoltellamento di un pizzaiolo.

L’episodio di bullismo e violenza si è consumato domenica scorsa in pieno centro cittadino, intorno alle ore 21. Dalla prima ricostruzione effettuata attraverso le dichiarazioni rese dalla vittima, un giovane di 17 anni residente a Sarno, i due, L.C. 16 anni e T.D.A. 14 anni, lo avrebbero bloccato in piazza Marconi, gli si sarebbero avvicinati iniziando ad offenderlo ed a spintonarlo.

Pochi minuti dopo sarebbe cominciata la violenza fino a farsi consegnare lo scooter 50 e, una volta in sella, si sarebbero dileguati. Il 17enne con ferite evidenti al volto è tornato a casa spiegando tutto ai genitori che lo hanno immediatamente accompagnato alla locale caserma dei carabinieri per la denuncia.

TAG