Cronaca

Da Scafati l’indagine sui matrimoni fittizi tra stranieri e calabresi

Ieri sono state emesse tre misure cautelari per favoreggiamento della permanenza illegale di stranieri in Italia.

L’indagine sui matrimoni fittizi condotta dai carabinieri del Ros di Cosenza, ha origine nell’agro nocerino sarnese, precisamente nei comuni di Scafati e San Valentino Torio.

I carabinieri del Ros sono riusciti a scoprire un giro di falsi matrimoni organizzati per far ottenere a stranieri irregolari i permessi di soggiorno.

A capo del giro ci sarebbe un marocchino irreperibile allo Stato, che si sarebbe sposato con una donna calabrese.

Il costo dei matrimoni oscillava tra i 4mila ed i 6mila euro.

Un altro uomo imparentato con il primo, aveva sposato una donna di Scafati sempre per lo stesso scopo.

Già qualche anno fa, nell’Agro nocerino fu aperta un’inchiesta che coinvolse circa trenta persone, tra cui alcuni italiani, impegnate a gestire un altro giro di nozze fittizie.

Il dibattimento è ancora in corso al tribunale di Nocera Inferiore.

 

Articoli correlati

Back to top button