Cronaca

Scafati, ufficio anagrafe chiuso nella frazione San Pietro: la denuncia

SCAFATI. Riaprire l’ufficio anagrafe di San Pietro. A tre anni dalla chiusura, il gruppo “Scafati Arancione” chiede il ripristino della struttura distaccata nella popolosa frazione.

Ufficio anagrafe chiuso nella frazione San Pietro: la denuncia

“Da sempre abbiamo espresso netta contrarietà alla decisione che ha riaperto gli uffici demografici di San Pietro, dopo la chiusura del vecchio ufficio, per soli due giorni a settimana, per poche ore e con rotazione degli addetti – ha detto Francesco Carotenuto, portavoce del gruppo. “Questo comporta notevoli disagi per i residenti, costretti, anche in assenza di un valido servizio di trasporto pubblico, a raggiungere l’ufficio centrale di via Diaz. Piuttosto che potenziare i servizi offerti, la vecchia Amministrazione ha tagliato quelli esistenti e ora la situazione non cambia”.

San Pietro è la prima frazione di Scafati con i suoi oltre 15mila residenti. Da qui, l’esigenza di rivedere la decisione che fu uno degli ultimi atti dell’Ente prima dello scioglimento per infiltrazioni camorristiche

“Ci stiamo ancora chiedendo perché dopo l’apertura della sede distaccata, nel 1996, si sia bloccato un servizio che funzionava”.

Da qui la richiesta alla commissione straordinaria di ripristinare l’ufficio anagrafe a San Pietro. “Questa frazione merita servizi distaccati, anagrafe in primis ma anche un presidio della Municipale visto l’allarme sicurezza che pare non essere scemato. Per quanto tempo a San Pietro ci si dovrà sentire cittadini di serie B? Speriamo che la gestione commissariale prepari il terreno per chi avrà l’onore e l’onere di amministrare questa città tra un anno”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button