Sequestra e prende a pugni un parroco nella canonica di Fisciano: la condanna

cava-de-tirreni-aggressione-anziano-processo

È stato condannato in via definitiva, a 6 anni di carcere, Jakim Ardit, l’albanese che il 18 dicembre 2015 sequestrò nella canonica a Fisciano un parroco

È stato condannato in via definitiva, a 6 anni di carcere, Jakim Ardit, l’albanese che il 18 dicembre 2015 sequestrò nella canonica a Fisciano, Antonio Pisani, parroco della chiesa di Sant’Anna.

Sequestra e prende a pugni un parroco

La vittima fu rapinata di 300 euro in contanti, 3 orologi da polso, un calice e alcune medaglie in argento. Lo straniero è colpevole di rapina, lesioni e sequestro di persona. Il parroco fu aggredito da due stranieri una volta uscito dalla sua casa canonica per riattivare la caldaia.

Condanna definitiva

La Cassazione ha rigettato il ricorso dell’imputato, rendendo ora definitiva la sua condanna.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG