Cronaca

Strage di Sassano, arriva la sentenza: fu causata dall'alcol

SASSANO. Travolse ed uccise quattro persone seduti all’ingresso del bar “New Club 2000” a Sassano. Per questa ragione, Gianni Paciello, 24enne del posto è stato condannato a dieci anni e quattro mesi di reclusione per omicidio colposo plurimo e guida in stato di ebbrezza. Era il 28 settembre 2014, quando Paciello si rese protagonista di una delle tragedie più grandi della storia del paese. Anche il fratello di 15 anni, Luigi, era seduto in quel bar insieme a Nicola e Giovanni Femminelle e Daniele Paciello.

Dopo oltre un anno dalla sentenza, sono state rese pubbliche le motivazioni dalla Corte d’Appello che ha respinto tutti i motivi di appello della difesa. In seguito ai prelievi, fanno sapere i giudici, il tasso di alcol rilevato era di 1,3 grammi per litro. Cade ogni ipotesi di malore che avrebbe colpito Paciello mentre era alla guida, così come l’anomali dei freni. Il 24enne viaggiava a 150 km/h quando travolse i quattro giovani dinanzi al bar.

La Corte d’Appello, dunque, ha confermato la sentenza condannando il 24enne – attualmente agli arresti domiciliari in una struttura protetta dalla Caritas – alle spese processuali per 6mila euro.

Fonte: La Città

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button