Cronaca

Tar annulla l’ordinanza del Comune: ora località Corbella può riaprire

CICERALE. Il Tar della Campania, presidente Maria Abbrezzese, ha annullato il provvedimento del Comune di Cicerale con il quale disponeva la chiusura della strada sterrata che costeggia la Diga Alento e che permette di raggiungere la località Corbella.

Il ricorso era stato presentato da Giovanna Voria, titolare dell’agriturismo omonimo e ambasciatrice della Dieta Mediterranea nel Mondo.

Il ricorso

Secondo i giudici “Il ricorso è fondato in quanto l’impugnata ordinanza risulta emanata in assenza delle condizioni di indifferibilità e urgenza”.

L’Ente, si legge nella sentenza del Tar, “anziché disporre la chiusura immediata del traffico pedonale e veicolare, impedendo, di fatto, alla ricorrente, l’accesso all’area di sua proprietà, ben avrebbe dovuto adottare strumenti ordinari di gestione del territorio.
Ad esempio, il ripristino e l’eliminazione della strada, ove fosse accertata la sua abusività, e/o individuando soluzioni alternative di passaggio pedonale e veicolare.
Il rimedio extra-ordinem impugnato, in conclusione, risulta adottato senza che, nella specie, ricorressero i presupposti di necessità ed urgenza che, soli, lo legittimano”.

Nessun carattere di urgenza giustifica quindi il provvedimento del primo cittadino Francesco Carpinelli che “avrebbe potuto adottare, anche in via d’urgenza, altre misure.

Come la chiusura temporanea della strada al traffico, ad esempio nelle sole situazioni di allerta metereologica.

Oppure l’esecuzione di lavori di messa in sicurezza della strada.

Di qui l’annullamento del provvedimento.

Fonte: InfoCilento

Articoli correlati

Back to top button