CronacaSalernitana

Ragazzino costretto a togliersi la maglia della Salernitana: salta l’incontro col sindaco di Cava de’ Tirreni

Tifoso Salernitana aggredito a Cava de' Tirreni, salta l'incontro col sindaco. La famiglia del 14enne sarebbe giunta nella cittadina

Salta l’incontro tra il sindaco di Cava de’ Tirreni ed il giovane tifoso della Salernitana vittima di un’aggressione nella cittadina metelliana nei giorni scorsi. Il giovane ed i genitori erano attesi a Palazzo di Città nella mattinata di ieri, venerdì 3 giugno, per ricevere le scuse da parte del primo cittadino come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Tifoso della Salernitana aggredito a Cava de’ Tirreni, niente incontro col sindaco

La famiglia del 14enne sarebbe giunta nella cittadina metelliana. Avrebbero lasciato l’auto in sosta, ma il giovane avrebbe notato un gruppo di persone che stava discutendo in merito e si sarebbe sentito suggestionato. Ecco perché avrebbero deciso di fare marcia indietro. Il sindaco Servalli ha rinnovato l’invito al giovane ed alla sua famiglia.

Le parole del sindaco

“Mi auguro che questo incontro si terrà quanto prima poiché il 99,9% dei cavesi aspettava di dare un messaggio di serenità a tutti, ai cittadini cavesi e della vicina città di Salerno per questa vicenda che ha avuto un’enfasi molto forte. Un gruppo di facinorosi non può essere assimilato ad un’intera tifoseria. Si tratterebbe infatti di ragazzini, una vicenda più di bullismo che da tifo violento, poi saranno le indagini a fare pienamente luce su quanto accaduto” ha dichiarato il primo cittadino.

Articoli correlati

Back to top button