Eventi e cultura

Arriva l’evento “Social Network. Un dilemma in atto!” del team di Startup Grind dell’Università di Salerno

Arriva l’evento “Social Network. Un dilemma in atto!” del team di Startup Grind dell’Università di Salerno mercoledì 25 Novembre

Arriva l’eventoSocial Network. Un dilemma in atto!” del team di Startup Grind dell’Università di Salerno mercoledì 25 Novembre alle ore 17.00 in Diretta Live Facebook/Youtube.

Università di Salerno, arriva l’evento “Social Network. Un dilemma in atto!” del team di Startup Grind

Notifiche, selfie, fake news, iperconnessione, cyberbullismo, protezione dei dati e dipendenze da social. Sono solo alcune delle tematiche che saranno affrontate in una diretta Live su Facebook e Youtube da autorevoli speaker che prenderanno parte all’evento. Il messaggio del team di Startup Grind dell’Università di Salerno è chiaro: sensibilizzare all’uso consapevole e moderato di social network e smartphone.

Questo invito proviene proprio da chi con la tecnologia e l’innovazione digitale lavora quotidianamente e vede nascere nuovi modelli di business. “Ma – racconta il Chapter Director di Startup Grind il Dott. Stefano Rainone – noi non possiamo esimerci dal diffondere una cultura digitale più etica e consapevole. Ecco perché con tutto il team abbiamo pensato di organizzare un momento di approfondimento per entrare nel merito di tematiche che impattano il sociale e le relazioni interpersonali.”

Numerosi gli ospiti dell’evento, tra gli speaker che prenderanno parte all’evento in diretta sui canali social Facebook e Youtube ci saranno esponenti del mondo dell’innovazione, del marketing digitale, del diritto applicato alla tecnologia, della psicologia e del giornalismo.
Moderatrice dell’evento sarà Barbara Landi, giornalista de “Il Mattino” e speaker radiofonica e televisiva.

Gli speaker:

Rudy Bandiera: divulgatore e autore di libri su innovazione, tecnologia e innovazione. Relatore in diversi eventi di carattere internazionale, quali TEDx. Testimonial e Anchorman per Google, Enel, Accenture, Randstad, Confindustria, Juventus.

Vincenzo Tiani; Digital Policy Advisor, giornalista e docente. Ha lavorato per il parlamento europeo in tema di diritti fondamentali on-line. Insegna il diritto collegato a internet e alla comunicazione in IULM a Milano. Scrive su testate digitali quali Wired e StartupItalia.

Giovanni Giorgetti; Specializzato in Chirurgia e dirigente medico a Bolzano. E’ docente universitario di chirurgia presso diverse università italiane. Si occupa, da tempo, di percorsi di prevenzione per le dipendenze e la salute mentale soprattutto negli istituti scolastici di secondo grado.

Costanza Galante; E’ psicologa della comunicazione e marketing. Esperta di psicologia digitale e di nuovi media. E’ coordinatrice del GDL Cyberbullismo ed educazione digitale. E’ membro del Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e socializzazione dell’Università “La Sapienza” di Roma.

Liliana Di Donato; E’ giornalista e caporedattore Central News di “Donna Moderna”, il settimanale del gruppo Mondadori più letto in Italia. Oltre a occuparsi di attualità lavora allo sviluppo di progetti multicanale. Da anni studia le conseguenze della rivoluzione digitale sull’informazione e la comunicazione analizzando sia l’evoluzione dei modelli di business sia i fenomeni sociali conseguenti: fake news, hate speech e infodemia.

Al termine della diretta è previsto uno “Speed Date” virtuale, dove i partecipanti e gli speaker potranno conoscersi, confrontarsi e stringere collaborazioni, attraverso delle videochiamate one-to-one di pochi minuti attraverso la nuova App Daleca.

INFO EVENTO:
Per i biglietti dell’evento: https://www.startupgrind.com/events/details/startup-grind-university-of-salernopresents-social-network-un-dilemma-in-atto/#/
Per iscriversi allo speed date virtuale: https://www.daleca.it

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto