Cronaca

Vallo della Lucania, positivo al Covid e dializzato: odissea per le cure

È dializzato e positivo al Covid: ogni settimana è costretto a percorrere più di 150 chilometri per le cure, le strutture sono a Napoli. Odissea per un uomo di Vallo della Lucania

È dializzato e positivo al Covid: ogni settimana è costretto a percorrere più di 150 chilometri per le cure, poiché le uniche strutture dedicate al trattamento sono in provincia di Napoli. Una vera e propria odissea per un uomo di Vallo della Lucania.

Dializzato e positivo al Covid, odissea per un uomo Vallo della Lucania

Come scrive anche l’odierna edizione de Il Mattino, l’uomo è costretto ogni settimana a percorrere più di 150 chilometri per il trattamento perché tutte le strutture sono nel napoletano. Il tutto a sue spese. A denunciare l’accaduto è l’associazione di categoria.

“Ci sono purtroppo molti pazienti in queste condizioni – spiega Luisanna Annunziata segretario regionale dell’Aned Campania – l’Associazione nazionale emodializzati e trapiantati renali Persone trapiantate che sono positive al Covid e non possono fare la dialisi nelle province di appartenenza, perché i centri non sono attrezzati per dializzare i positivi. Sono così costrette a venire a Napoli, dove ci sono alcuni centri specializzati. Ma a spese loro. Con un costo dell’ambulanza privata che cambia a seconda dei tariffari e della distanza. Una situazione intollerabile, che abbiamo segnalato anche alla Regione Campania”.

Articoli correlati

Back to top button