Cronaca

Montecorvino Rovella, famiglia assolta da accuse di violenza sessuale

Violenza sessuale Montecorvino Rovella, assolta la famiglia accusata. Psicologhe e assistenti sociali hanno rivolto diverse domande a tre ragazzini vittime di abusi sessuali.

I giudici della Corte d’Appello di Salerno lo scorso 12 luglio hanno assolto , quattro persone dall’accusa di maltrattamenti e abusi sessuali nei confronti di tre fratelli, due maschi e una ragazzina all’epoca dei fatti sedicenne come racconta Il Mattino.

Violenza sessuale Montecorvino Rovella, l’inchiesta

Incalzanti le domande di psicologhe e assistenti sociali: “Guarda che io me ne accorgo quando tu dici le bugie…
Allora, questa è la verità o una bugia?”. “La verità”. “Si dicono le bugie? No. Allora… perché non dici la verità?”. «Ho detto la verità”. “Gli scherzetti che tu non volevi fare e che a te non piacevano… ti ha picchiato pure per quello papà? Perché non tu non li volevi fare?”. “No”.

Nell’inchiesta finì un padre, accusato di abusi insieme a due amici con la complicità della moglie. Abusi sui figli, costretti ad avere rapporti sessuali con la ragazzina.

Le condanne

In primo grado furono condannati tutti a 46 anni e due mesi (complessivi) di reclusione. In appello, però, il collegio difensivo convinse i giudici a riaprire l’istruttoria dibattimentale. Ora i giudici disegnano un contesto che richiama alla mente il caso di Bibbiano, usando anche parole molto forti nei confronti del team di esperti che hanno seguito i tre fratellini.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button