Cronaca

Lascia l’ombrellone e glielo sequestrano, ma il turista denuncia: “Ero in acqua”

Agropoli, ombrellone sequestrato ad un turista: era in mare. "L'unico neo la polizia municipale" ha commentato il turista

Singolare l’episodio accaduto ad Agropoli dove un turista si è visto sequestrare l’ombrellone. È accaduto nella giornata di giovedì 11 agosto, quando agenti della polizia municipale e operai dell’Agropoli Cilento Servizi hanno portato via l’ombrellone come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Agropoli, ombrellone sequestrato ad un turista: era in acqua

Il turista, arrivato dalla provincia di Benevento, si trovava in spiaggia lungo il litorale San Marco dove i caschi bianchi intervengono periodicamente per limitare il fenomeno dei posti occupati nelle spiagge libere utilizzando ombrelloni e sedie sdraio, contrariamente alle disposizioni in vigore che vietano di occupare il litorale dal tramonto al mattino successivo.

La testimonianza

Il turista ha spiegato: “Sono sceso a mare alle 6:20, ho messo l’ombrellone e sono andato a riva dopo 10 minuti sono arrivati gli agenti che hanno sequestro gli ombrelloni prendendo anche il mio”. I caschi bianchi, dunque, non notando l’uomo in acqua avrebbero sequestrato anche la sua attrezzatura. Il turista ha cercato di spiegare il presunto errore, ma per i vigili l’ombrellone era incustodito e, come tale, andava rimosso. Per riottenerlo il turista avrebbe dovuto fornire le sue generalità, pagare una sanzione di 200 euro e poi contestarla. Un procedimento inutile visto il modico valore dell’oggetto sequestrato.

“Nel 2022 se uno vuole andare in spiaggia alle 6 del mattino, mettere l’ombrellone e andarsi a farsi il bagno per poi proseguire la giornata in città viene multato. Agropoli è una località meravigliosa tra mare e antica storia. La vacanza sta passando, tra la cordialità dei cittadini e degli operatori commerciali e degli stupendi tramonti che ogni sera ci deliziano. L’unico neo la polizia municipale” spiega il turista sannita.

Articoli correlati

Back to top button