Cronaca

Angri: liberati dai Carabinieri cardellini detenuti illegalmente

Gli esemplari, non appena restituiti al loro habitat, hanno rapidamente spiccato il volo

Cardellini detenuti illegalmente ad Angri. I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cava de’ Tirreni, nell’ambito di servizi di controllo caccia e tutela della fauna selvatica, con l’ausilio di guardie volontarie appartenenti al WWF Italia Nucleo Provinciale di Salerno, hanno liberato dell’avifauna detenuta illecitamente.

Avifauna detenuta illegalmente liberata dai Carabinieri

Giunti in località “Pozzillo” i militari a seguito di accurate ricerche, hanno rinvenuto otto  esemplari di cardellino (Cardelius carduelis) e due quaglie detenuti in gabbie; alcuni in un fondo agricolo privato di pertinenza di una abitazione ed altri detenuti in un’altra abitazione. Verificate le condizioni di vitalità degli esemplari illecitamente detenuti e constatato il buono stato di salute, i militari e le guardie volontarie del WWF, hanno provveduto alla liberazione di tutti gli uccelli in un luogo idoneo alla località “Chianiello” di Angri in area che ricade all’interno del Parco Regionale dei Monti Lattari.

Gli esemplari, non appena restituiti al loro habitat, hanno rapidamente spiccato il volo. I militari hanno deferito a piede libero alla competente AG i responsabili del reato di illecita detenzione di fauna protetta.

Articoli correlati

Back to top button