Cronaca

Uomo arrestato dopo violenza in pieno centro a Salerno, encomio per vigili e cittadini | I NOMI

Arresto a Salerno, encomio per vigili urbani e cittadini dopo l'arresto dello scorso 11 giugno davanti alle Poste Centrali

Encomio per i vigili urbani protagonisti dell’arresto avvenuto a Salerno nei confronti di un uomo colpevole di violenza nei confronti di una donna. Nella mattinata di oggi, mercoledì 28 luglio, alle ore 11.00, a Palazzo di Città, il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e il Vicesindaco Mimmo De Maio, insieme al Comandante della Polizia Municipale Rosario Battipaglia, hanno consegnato gli encomi ai vigili urbani che alcune settimane hanno arrestato un uomo colpevole di violenza nei confronti di una donna presso le Poste Centrali. Nell’occasione sono state consegnate anche delle pergamene a cinque cittadini intervenuti prontamente a supporto dei vigili.

Arresto a Salerno, l’encomio per i vigili urbani

Di seguito l’elenco dei vigili urbani e dei cittadini che hanno ricevuto l’encomio:

  • Mucciolo Nicola Antonio
  • Stabile Carmen
  • Giordano Vincenzo
  • Motta Amedeo
  • Landi Rocco
  • Sabato Vincenzo
  • Sanseverino Vincenzo
  • Sorgente Antonio
  • Capezzera Maria Rachele
  • D’Andria Annunziata
  • Guadagno Lucia
  • Fernicola Daniele
  • Salvatelli Manuela
  • Feniello Renato
  • Sabato Giovanna

I cittadini:

  • Scannapieco Alessia
  • La Rocca Maria Stella
  • Pisaturo Debora
  • Collina Anna
  • Seta Ivan

L’arresto

Tutto è accaduto nel tardo pomeriggio di venerdì 11 giugno, quando si è consumata un’aggressione nei pressi della sede delle Poste Centrali, intorno alle 19.00. Un venezuelano 28enne, pregiudicato, ha aggredito la fidanzata 17enne residente a Castelnuovo Cilento.


IL VIDEO


Salerno, ragazzina aggredita dal fidanzato: uomo ammanettato al semaforo

L’aggressore ha opposto resistenza ai vigili urbani ed è stato arrestato grazie all’intervento del personale della sezione radiomobile di Salerno. L’uomo è stato ammanettato ad un semaforo. Si tratta di S. G. E., venezuelano che su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato portato in carcere. L’aggressione è iniziata ai semafori di via Roma per poi proseguire sul marciapiede di fronte. Un giovane addetto alla consegna delle bombole del gas è stato il primo ad intervenire anche se nonostante l’intervento del passante il 28enne non si è placato.

Articoli correlati

Back to top button