Cronaca

Salerno, bambina di 10 anni indagata per aver filmato la lezione in Dad: il caso in Parlamento

Bambina di Salerno indagata: aveva filmato la professoressa in Dad. Ora la vicenda finisce anche in Parlamento

La vicenda della bambina di Salerno indagata per aver filmato una professoressa in Dad finisce in Parlamento. I fatti risalgono allo scorso 26 marzo quando la giovane studentessa, di soli 10 anni, ha scattato delle foto catturando lo schermo con compagni e maestre ma non solo. La giovane – frequentante l’istituto comprensivo Calcedonia – avrebbe anche realizzato due video con tanto di frase offensiva nei confronti di una insegnante. Video che poi sarebbero stati pubblicati sui social.

Dad, bambino di Salerno indagata: aveva filmato la professoressa

Le immagini hanno fatto il giro del web. Tantissime le condivisioni che hanno portato le immagini all’attenzione della dirigente scolastica la quale ha subito informato i genitori della giovane alunna chiedendo anche la rimozione delle immagini. 

La preside ha informato dei fatti al Procura per i minorenni ed i servizi sociali comunali. Non solo perché la ripresa delle immagini non era autorizzata, ma anche perché la giovane ha diffuso i video su Instagram, social network al quale non si sarebbe potuta iscrivere per limiti anagrafici.

Il caso in Parlamento

Il deputato di Forza Italia Valentina Aprea, che, insieme ai colleghi Enrico Costa del Gruppo Misto e Felice Maurizio D’Ettore di Forza Italia, hanno presentato un’interrogazione al ministro dell’Istruzione per chiedere l’avvio di un’indagine finalizzata ad accertare come si siano realmente svolti i fatti: “Da notizie stampa apprendiamo che una bambina di soli 10 anni di Salerno sarebbe indagata per aver fotografato lo schermo mentre si svolgeva una lezione in modalità a distanza e per averlo diffuso tramite Instagram. Una notizia che merita sicuramente accertamenti approfonditi, anche in sede scolastica e da parte del Ministero”.

Articoli correlati

Back to top button