Cava de’ Tirreni, omicidio Nunzia Maiorano: scatta la perizia psichiatrica per il marito

cava-de-tirreni-omicidio-maiorano-perizia-marito

Cava de' Tirreni, omicidio Nunzia Maiorano: scatta la perizia psichiatrica per il marito. Secondo i suoi avvocati era incapace di intendere e di volere

Cava de’ Tirreni, omicidio Nunzia Maiorano: scatta la perizia psichiatrica per il marito. Secondo i suoi avvocati era incapace di intendere e di volere.

Il marito di Nunzia Maiorano sottoposto a perizia psichiatrica

Salvatore Siani sarà sottoposto a perizia psichiatrica. Questa è la decisione presa ieri in Corte d’Assise d’Appello per l’uomo, autore dell’omicidio della moglie Nunzia Maiorano, uccisa il 23 gennaio 2018 a Cava de’ Tirreni.

Come riporta “Il Mattino”, è stata dunque accolta la richiesta degli avvocati di Siani, nonostante il pg Elia Taddeo si sia più volte opposto al consulto medico. L’uomo era stato condannato a 30 anni di carcere ma adesso i suoi avvocati parlano di incapacità di intendere e di volere che ora sarà dimostrata tramite tecnica psichiatrica. A dimostrare la sua scarsa lucidità durante l’omicidio, spiega l’avvocato Spadafora, sarebbe stato la sua intenzione di suicidarsi dopo aver sferrato oltre 40 coltellate alla moglie.

La cosa però è destinata a creare malumore tra i parenti della vittima e tutti coloro che conoscevano la coppia in città.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG