Cilento, fulmine brucia i cavi telefonici

fulmine

Paura in Cilento dove l'ondata di maltempo abbattutasi il 23 dicembre ha arrecato non pochi danni: un fulmine ha bruciato 6 km di cavi telefonici

Paura in Cilento dove l’ondata di maltempo abbattutasi il 23 dicembre ha arrecato non pochi danni: un fulmine ha bruciato 6 km di cavi telefonici e creando disservizi alla linea telefonica dei residenti del luogo.

Fulmine brucia i cavi telefonici

Il fulmine ha messo fuori uso le cabine della Tim tra San Mauro Cilento e Pollica, bruciando 6 km di cavi telefonici e creando disservizi alla linea telefonica dei residenti del luogo.

Numerosi problemi alle linee telefoniche. Otto squadre di tecnici specializzati, oltre al personale di una ditta esterna sono entrate in azione per far fronte all’incidente. Hanno provveduto dopo 8 giorni a rimettere in sesto la linea telefonica, sostituendo i cavi danneggiati.

“Il disservizio è stato causato da una fulminazione che ha bruciato in numerosissimi punti, danneggiandolo gravemente, il cavo di giunzione in rame della lunghezza di circa 6 km – spiegano dall’Ufficio Stampa Tim – Il cavo in questione è in parte in rete aerea e in parte interrato, ed è stato necessario effettuare la sostituzione di più tratte e il rifacimento di giunti sia nella parte aerea che in quella interrata, peraltro in un territorio montuoso e di difficile accesso. Inoltre la fulminazione, propagandosi, ha danneggiato, oltre al cavo, alcuni apparati presenti nella centrale telefonica di riferimento”.

TAG